Moro Idraulica - Bagni per bambini:

Bagni per bambini:

come adattare il bagno ai bisogni di un bebè

Una nuova nascita è sempre fonte di gioia e di entusiasmo, ma comporta anche cambiamenti in casa. Scopri le soluzioni per avere un bagno a misura di bambino!

Procedendo con calma e metodo, le modifiche necessarie possono essere realizzate senza troppo dispendio di forze e di denaro e, soprattutto, senza stress.

Bagni per bambini: cosa serve?

Una nuova nascita è un evento meraviglioso, portatore di gioia ed entusiasmo per tutta la famiglia, ma che comporta anche inevitabili cambiamenti in casa. Uno degli ambienti più interessati da queste trasformazioni indispensabili è senza dubbio il bagno, che va necessariamente riorganizzato, visto che le stanze da bagno, non sono mai pensate anche come bagni per bambini, mentre con i giusti accorgimenti possono diventare stanze in cui accogliere al meglio il nuovo arrivato e alleviare anche le fatiche di chi deve accudirlo.

In questo articolo, vediamo insieme quali sono gli accorgimenti, le astuzie e le piccole modifiche che possono cambiare, senza costi eccessivi o lavori gravosi, una stanza da bagno e farla diventare un vero e proprio bagno per bimbi.

Bagni per bambini: l’angolo riservato al bebè

Tra poppate, cambio dei pannolini e bagnetto, il bagno sarà, fin dai primissimi giorni di vita del pargolo, una delle stanze più frequentate e utilizzate di tutta la casa.

La soluzione più pratica è quella di creare, all’interno della stanza da bagno, un angolo espressamente dedicato al bebè, che consenta di avere tutti i prodotti necessari alla cura del piccolo a portata di mano, un fasciatoio magari comprensivo di vaschetta per il bagnetto e una pattumiera per i pannolini sporchi: un bagno per bambini in miniatura, insomma! Una soluzione che deve essere necessariamente pratica, soprattutto per le inevitabili levatacce notturne, durante le quali è di fondamentale importanza avere tutto a portata di mano!

Un bagno a misura di bambino: l’esigenza di renderlo fruibile

I bambini, si sa, crescono in fretta, e ben presto l’esigenza principale non sarà più quella di prevedere un angolo attrezzato per accudirli in maniera pratica ed efficiente, ma quella di fare in modo che la stanza da bagno sia per loro facilmente fruibile. In questo modo, sarà più semplice insegnare loro a gestirsi da soli e a curare la propria igiene fin da piccoli, senza contare che sarà necessario prendere tutta una serie di accorgimenti per rendere questo ambiente completamente sicuro.

Lo scopo da raggiungere è fare in modo che sia in grado di usare in maniera agevole e in totale sicurezza i sanitari e gli accessori del bagno, senza ricorrere necessariamente all’aiuto degli adulti, che si limiteranno a supervisionarlo senza intervenire direttamente. È fondamentale, insomma, che si senta a suo agio e che abbia l’impressione di varcare la soglia di un vero e proprio bagno per bambini.

Sono davvero numerosi gli accorgimenti che possono essere adottati. Molti di questi riguardano la scelta di arredi capaci di rendere il bagno altamente fruibile. Non si tratta di oggetti costosi o di vere e proprie ristrutturazioni a cui sottoporre la stanza da bagno, ma di soluzioni pratiche, semplici, non invasive e al tempo stesso efficienti e non eccessivamente costose.

Vediamo, qui di seguito, di cosa si tratta.

Un bagno a misura di bambino: il lavabo

Il lavabo è, tra i sanitari, uno dei primi che il bambino dovrà imparare ad usare in autonomia. Tra gli strumenti più adatti a renderlo adatto alle sue esigenze, le cosiddette alzatine rivestono un ruolo estremamente importante.  Si tratta di sgabelli grazie ai quali potrà usare senza impedimenti il lavabo, altrimenti ancora troppo alto. Grazie alle alzatine, potrà aprire e chiudere i rubinetti, servirsi di detergenti e saponi, afferrare spazzolino e dentifricio, senza difficoltà.

Se poi avete la fortuna di disporre in casa di due stanze da bagno, potete adottare una soluzione ancora più carina ed efficiente, che sicuramente entusiasmerà vostro figlio e contribuirà ad insegnargli la cura per l’igiene personale. Potete destinare il bidet di uno dei bagni a suo uso esclusivo: potrà usarlo proprio come se fosse un lavandino per bambini. Ancora meglio sarà trovare la soluzione per applicare un piccolo specchio, un porta-asciugamano, un porta-sapone e un porta-spazzolino al di sopra e ai lati di esso, ad un’altezza per lui facilmente raggiungibile. Si tratta in fondo di cambiamenti di lieve entità, davvero facili da realizzare che trasformeranno il bagno in un vero e proprio bagno bimbi!

Bagni per bambini: come utilizzare la vasca (o la doccia) con i piccoli di casa

La vasca è di per sé già perfetta per lavare i bambini o per insegnare loro a lavarsi da soli, magari mentre giocano. L'importante, però, è che sia sicura. In commercio, ci sono tante soluzioni pensate per questo scopo. Ad esempio, i classici tappetini o gli stickers antiscivolo possono essere posizionati sul fondo della vasca (o sul piatto della doccia, se non disponete di una vasca), se quest’ultimo è realizzato in ceramica. In questo modo, non rischierà di scivolare mentre fa il bagno e troverà piacevole e divertente il rituale del bagnetto.

Inoltre, che si tratti di vasca da bagno o di doccia, queste dovrebbero essere organizzate in modo che i piccoli di casa possano raggiungere da soli e senza difficoltà shampoo, bagnoschiuma e spugna. Sarà sufficiente montare mensole o ripiani alla loro altezza, anche da applicare con le classiche ventose, quindi senza la necessità di bucare le pareti e con la possibilità di rimuoverli non appena non saranno più necessari. Si sentirà così autonomo e responsabilizzato e imparerà in fretta a gestire autonomamente il momento del bagno.

Per rendere piacevole e divertente il momento del bagnetto, inoltre, non c’è niente di meglio che avere a disposizione un contenitore con giochi galleggianti, come quelli della serie “DA-DAM” di Gedy, ad esempio, che propone complementi di arredo per il bagno pensati espressamente per rendere la stanza un bagno dei bimbi.

 

Un bagno a misura di bambino: come adattare il wc alle esigenze dei piccoli

Naturalmente, tra i sanitari che necessitano di essere adattati alle esigenze del bambino il wc è tra quelli necessari. Ma, qual è il modo migliore per procedere?

Se per esempio, il bimbo ha appena abbandonato il vasino, il wc potrebbe essere ancora troppo grande per lui. In questo caso, la soluzione per eccellenza è un riduttore da inserire nel vaso fino a trasformarlo in un wc per bambini che consenta una seduta confortevole anche ai più piccoli.

Per chi è già un po’ più grande, invece, può essere risolutivo posizionare uno sgabello davanti al vaso. In questo modo, potrà appoggiare i piedi sullo sgabello e adottare così una postura più comoda, mentre è seduto sul wc.

Altri accorgimenti facili da realizzare

Per rendere la vostra stanza da bagno ancora più adatta e facilmente utilizzabile da parte dei bambini, diversi sono gli ulteriori accorgimenti che potete adottare. In commercio sono molte le soluzioni disponibili, in grado di contribuire a creare veri e propri bagni per bambini:

  • potete montare ganci e appendiabiti alla sua altezza, per appendere i suoi asciugamani e il suo accappatoio personale. Potete sceglierli colorati e spiritosi e magari dotati di ventosa, in modo da poterli eliminare o spostare man mano che il bimbo cresce.
  • installare para spigoli, copri prese e blocca antine. Anche in questo caso, potete optare per oggetti colorati e spiritosi. 

Le blocca antine, in particolare, sono particolarmente utili, perché eviteranno che possa raggiungere eventuali prodotti chimici pericolosi, riposti, come d’abitudine un po’ di tutti, negli armadietti. Il tutto, senza per forza dover rivoluzionare l’arredo bagno.

Vi consigliamo Gedy accessori bagno, che con la sua linea “DA-DAM” propone tutta una serie di oggetti davvero molto utili, oltre che colorati e spiritosi, per adattare qualunque bagno pensato per i “grandi” alle esigenze dei “piccoli”.

Si tratta in ogni caso di oggetti non eccessivamente costosi.

Eccone, qui di seguito, alcuni:

  • la vasca ergonomica: una vera e propria vasca per bambini, di dimensioni ridotte, realizzata in materiale plastico, ergonomica e che può essere appoggiata sul fasciatoio o anche sul piatto della doccia;
  • la sdraietta: da utilizzare quando sarà un po’ cresciuto e che può essere comodamente adagiata nella vasca da bagno;
  • il vasino: oltre a svolgere la sua funzione principale, può essere smontato quando avrà iniziato ad utilizzare il wc e divenire così un pratico scalino utile ad arrivare a lavarsi nel lavabo;
  • il riduttore per il wc: ergonomico e in plastica facilmente lavabile;
  • una serie molto completa e funzionale di protezioni per spigoli e cassetti.

Tutti gli articoli di questa linea sono disponibili in diverse tonalità allegre e piacevoli.

Creare un bagno per bambini può essere semplice

Non si tratta che di piccoli accorgimenti, che risulteranno anche divertenti e, soprattutto, vi aiuteranno a sentirvi più sicuri e a vostro agio mentre esercitate il difficilissimo mestiere del genitore!

Affidati alla nostra esperienza e chiedi più informazioni sulle nostre soluzioni per il bagno dei bimbi!


SCRIVICI

Moro Idraulica
-->